Capelli d’estate- Consigli e trattamenti

Finalmente è arrivata l’estate, simbolo di libertà, gioia e spensieratezza che tuttavia non devono farci dimenticare l’importanza delle protezioni necessarie per evitare che il passato appena vissuto possa di nuovo presentarsi alle nostre porte: si dice che la prevenzione sia la miglior cura per ogni malattia e questo vale assolutamente anche per la nostra pelle e per i nostri capelli, soprattutto in un periodo dell’ anno in cui tendiamo a dare loro meno importanza.

Il sole è un ottimo alleato della pelle: i raggi solari stimolano infatti la produzione di melanina ma anche di  Vitamina D, fondamentale nel regolare il metabolismo del calcio nella calcificazione delle ossa e nella regolazione dei livelli di fosforo nel sangue. Tuttavia un’ eccessiva esposizione  senza alcuna precauzione può oltremodo causare scottature, eritemi, reazioni  fotoallergiche fino a  tumori delle pelle. I capelli forniscono una grande protezione al cuoio capelluto che come tale va assolutamente protetto: chi in estate porta i capelli rasati o ha perso i capelli in seguito a chemioterapia o Alopecia Areata, non dovrà assolutamente rinunciare al mare o alla montagna, ma dovrà necessariamente proteggere il capo con un cappello o una bandana e utilizzare una crema solare ad alta protezione contro i raggi UVA e UVB, anche più volte al giorno, per evitare ustioni e danni irreparabili ai follicoli piliferi.

Il calore estivo, inoltre, porta l’organismo a perdere molta acqua e con essa anche sali minerali come  zinco e manganese (fondamentali per la rigenerazione e compattezza della pelle e nel contrastare i radicali liberi) e zolfo (necessario per la produzione di cheratina di cui sono fatti i capelli); è pertanto consigliabile bere molto, mangiare leggero e soprattutto consumare frutta e verdura ricchi di acqua, oligoelementi, minerali e Vitamine, tutti fondamentali al corretto metabolismo cellulare compreso le cellule coinvolte nella produzione e crescita dei capelli. Il calore del sole, inoltre, cosiccome le alte temperature di phon, piastre e arricciacapelli, favorisce l’ apertura delle squame che rivestono il capello e lo rendono impermeabile: il distaccamento delle squame della cuticola rendono il capello poroso, secco, opaco e più suscettibile a fratture, portandolo a spaccarsi nella lunghezza (doppie punte) o letteralmente a scoppiare (capello sfrangiato a pennello tipico della Tricorressi nodosa acquisita). I danni provocati ai capelli non sono sempre visibili nell’ immediato e si possono manifestare anche a distanza di qualche mese, non solo sulla lunghezza ma anche con caduta abbondante e diradamento. Per evitare tutto ciò bastano piccoli accorgimenti e un poco di attenzione. Vediamo quali:

  • Shampoo: indipendentemente dalla stagione vanno utilizzati shampoo privi di SLS e SLES, senza parabeni, siliconi, con conservanti naturali e tensioattivi naturali non aggressivi. In estate ci si lava i capelli più spesso quindi è bene prediligere shampoo delicati, come lo shampoo Lavaggi Frequenti e lo shampoo Ristrutturante formulati con acqua ricca di minerali e miscele di complessi idratanti.
  • Balsamo: è bene utilizzarlo dopo ogni lavaggio, lasciandolo in posa qualche minuto affinchè penetri bene nel capello rendendolo più compatto. Utilizzarlo sulla lunghezza e non alla radice per evitare di appesantire i capelli. E’ bene utilizzare prodotti senza siliconi e parabeni, con complessi che nutrano il capello in profondità.
  • Olii e spray protettivi: consigliabili sia olii da applicare sul capello umido che garantiscono la chiusura delle squame e una maggiore compattezza dello stelo, sia spray protettivi da utilizzare a capello asciutto anche più volte al giorno, meglio se provvisti di filtro solare. Preferire prodotti privi di siliconi, parabeni e alcool.
  • Maschere: consigliate in questo periodo almeno 1 volta la settimana; che siano in crema o in formato liquido, vanno lasciate in posa almeno 5-15 minuti affinchè il prodotto possa penetrare in profondità nello stelo garantendo una maggiore corposità, integrità e setosità al capello. La Maschera Re-Structure svolge una perfetta azione riparatrice e ristrutturante grazie all’apporto di oligoelementi, minerali e complessi idratanti.
  • Risciacquo: dopo un bagno in mare o in piscina è bene risciacquare cute e capelli con acqua dolce: il sale e la sabbia, il cloro e i disinfettanti, tendono ad irritare il cuoio capelluto e favoriscono l’apertura delle squame rendendendo il capello secco e poroso.

 

Infine è consigliabile evitare, o comunque ridurre al minimo tutti quei trattamenti chimici, come permanenti, stiraggi, colorazioni e soprattutto decolorazioni che già di per sé tendono a disidratare le lunghezze. E se proprio non se ne può fare a meno i consigli sopracitati sono comunque validi tutto l’anno!

 

Buona estate!!!

Dott.ssa Simona Bruni

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi